fbpx
 

A processo insegnante per rapporto con 14enne

A processo insegnante per rapporto con 14enne

Il tribunale di Fontainebleau, vicino a Parigi, giudica da oggi il caso di un insegnante di matematica, di 34 anni, accusato di “corruzione di minore” e “abuso di funzione”. Rischia 10 anni di carcere per una relazione con una studentessa di terza media, 14 anni. Il rapporto fra il professore e la ragazza sarebbe cominciato lo scorso giugno e, rapidamente, sarebbe stato scoperto.

“Costrizione, minaccia, violenza o sorpresa sono i 4 elementi costitutivi del reato”

 

L’insegnante parla di “rapporto liberamente consenziente”. il caso rischia di riaprire la polemica sull’assoluzione, una decina di giorni fa, di un uomo accusato di violenza su una bambina di 11 anni.

La giuria aveva deciso che nessuno dei quattro elementi costitutivi del reato – costrizione, minaccia, violenza o sorpresa – poteva essere appurato.

Per la legge, un maggiorenne che ha rapporti sessuali con un minore di 15 anni commette il reato di aggressione sessuale. Se il maggiorenne ricopre un ruolo di autorit sul minore, il limite aumenta a 18 anni.

Il governo comincia, proprio in questi giorni, la riflessione su un progetto di legge “contro le violenze sessiste e sessuali”. Si punterebbe, secondo quanto si appreso finora, a introdurre nella norma il concetto di “non consenso presunto”, per tutti i minori di 15 anni.

© Riproduzione riservata

Fonte: ilSole24ore