fbpx
 

Avvocati: 3mila euro per chi ha almeno 3 figli

Avvocati: 3mila euro per chi ha almeno 3 figli

Il bando di Cassa Forense riconosce contributi di tremila euro agli avvocati iscritti con almeno tre figli, purch di et inferiore ai 26 anni

di Annamaria Villafrate – Agli avvocati con pi di tre figli la Cassa riconosce un contributo di 3000,00. Chi vuole fare domanda per partecipare al bando deve affrettarsi. C’ tempo solo fino alle ore 12.00 del 31 luglio per presentare la domanda.

  1. Cosa prevede il bando?
  2. A chi destinato il bando?
  3. A quanto ammonta il contributo?
  4. Quali sono i requisiti per partecipare?
  5. Quali sono le modalit e i termini della domanda?
  6. Come viene stilata la graduatoria?

Cosa prevede il bando?

Come da art. 6, lett. e) del Regolamento per l’erogazione dell’assistenza e delibera del C.d.A del 22/03/2018, indetto per il 2018 un bando che prevede l’assegnazione di contributi, fino all’importo di 1.200.000,00 agli avvocati con famiglie numerose.

A chi destinato il bando?

I destinatari del bando sono coloro che, alla data di presentazione della domanda, risultano iscritti alla Cassa o all’Albo con procedimento di iscrizione alla Cassa in corso, non sospesi, n cancellati dall’Albo. Il contributo, anche se richiesto da entrambi i genitori, entrambi iscritti alla Cassa, destinato a uno solo.

A quanto ammonta il contributo?

Il contributo erogato in unica soluzione di 3.000,00, indipendentemente dal numero dei figli. Per chi ha beneficiato della provvidenza prevista dal bando n. 5/2017, il contributo dimezzato.

Quali sono i requisiti per partecipare?

Quali sono le modalit e i termini della domanda?

La domanda deve essere sottoscritta dal richiedente e inviata entro le ore 12,00 del 31 luglio 2018, a mezzo PEC: bandi@cert.cassaforense.it, utilizzando il modulo apposito presente sul sito www.cassaforense.it

Come viene stilata la graduatoria?

Il contributo, erogato fino a esaurimento dell’importo previsto dal bando, assegnato secondo una graduatoria formata in ordine crescente dei valori ISEE. A parit di valore ISEE ha la precedenza chi ha pi figli minori. A tutela della privacy dei partecipanti, la graduatoria verr pubblicata con indicazione del codice meccanografico/numero di protocollo della domanda e dei valori ISEE.

Fonte: Studio Cataldi