fbpx
 

Cassa geometri, approvata delibera cumulo gratuito

Cassa geometri, approvata delibera cumulo gratuito

Il Comitato dei delegati della cassa italiana previdenza e assistenza geometri liberi professionisti (Cipag) ha deliberato di dare attuazione al cumulo gratuito – come disciplinato dalla legge 228/2012 e dalle successive modificazioni – in modo coordinato con le disposizioni del proprio regolamento di previdenza e tenuto conto di quanto precisato dall’Inps con la recente circolare 140/2017. La delibera in corso di trasmissione ai Ministeri vigilanti per la necessaria approvazione.

In particolare per la pensione di vecchiaia in cumulo – definita come fattispecie a formazione progressiva – fermi restando gli ordinari requisiti di accesso di cui all’articolo 2 del regolamento di previdenza, la quota di pensione a carico della Cipag sar calcolata con il sistema retributivo (ex art. 2, comma 2, reg. prev.) se l’interessato avr maturato almeno 35 anni di regolare anzianit contributiva interamente nel regime previdenziale della Cipag. Nel caso invece dell’anzianit maturata presso la Cipag inferiore alle 35 annualit, la quota sar calcolata con il sistema contributivo (articolo 33 reg. prev.).

Per la pensione anticipata dovranno essere perfezionati i requisiti – di cui all’articolo 24, comma 10, decreto legge 201/2011 – e adeguati alla speranza di vita: la quota di pensione a carico della Cipag sar conteggiata interamente con il metodo contributivo (articolo 33 reg. prev.).

In attesa dell’approvazione della delibera da parte dei ministeri vigilanti, l’Inps e tutte le Casse si stanno adoperando per definire gli aspetti relativi alla procedura informatica condivisa, necessaria per l’istruttoria e la liquidazione delle domande di pensione in cumulo. La stessa procedura sar utilizzata anche per l’istruttoria e la liquidazione delle domande in totalizzazione, sostituendosi alla precedente gi utilizzata.

“La deliberazione sul cumulo gratuito da parte del nostro Comitato dei delegati risponde alle richieste dei professionisti che attendevano l’applicazione di quanto stabilito nella legge di Stabilit 2016” ha dichiarato Diego Buono, presidente della Cipag. “In seguito alla pubblicazione della circolare Inps del 12 ottobre scorso, la Cassa ha immediatamente definito – in base alle disposizioni normative e con attenzione all’equilibrio economico dei bilanci dell’Istituto – i requisiti e i metodi di calcolo pi idonei alle esigenze degli iscritti”.

© Riproduzione riservata

Fonte: ilSole24ore