fbpx
 

Master 2020: con Il Sole 24 Ore la bussola per scegliere il corso giusto

Master 2020: con Il Sole 24 Ore la bussola per scegliere il corso giusto

Serviziogiovedì in edicola

La scelta di frequentare un corso post lauream premia ancora. Secondo l’ultimo monitoraggio di AlmaLaurea a un anno dal titolo gli occupati superano l’82 per cento. Con stipendi medi più alti e contratti più stabili rispetto ai semplici laureati

di Francesca Barbieri

default onloading pic

2′ di lettura

Un investimento sul futuro. Di tempo e denaro, subito dopo il titolo di studio universitario o in un periodo sabbatico preso dal lavoro.

Ma anche un bagaglio di competenze che aumenta la specializzazione rispetto alla laurea, per dare slancio alla carriera verso posizioni più prestigiose.

È questa l’identikit dei master post-laurea:  per l’anno accademico alle porte, le università italiane ne hanno messi in cantiere oltre 2.800, tra primo livello, secondo livello, Mba e percorsi rivolti a executive.

Un carnet ricco di possibilità, che secondo le statistiche portano a risultati positivi sul mercato del lavoro. L’ultima indagine realizzata dal Consorzio interuniversitario AlmaLaurea su un campione di diplomati di master del 2017 (intervistati a un anno dal titolo) evidenzia come l’82,4% sia occupato, un valore decisamente più alto rispetto ai laureati magistrali (69,4 per cento).

Nella Guida ai Master in edicola giovedì 26 settembre con Il Sole 24 Ore sono messi sotto la lente i corsi tradizionali e quelli online: Mba, finanza, medicina, information technology.

Fonte: ilSole24ore