fbpx
 

Pensioni: via la Fornero e tagli a quelle d`oro

Pensioni: via la Fornero e tagli a quelle d`oro

Il capitolo pensioni nel contratto di governo prevede, tra l’altro, l’addio alla legge Fornero e i tagli agli assegni pensionistici oltre i 5mila euro

di Gabriella Lax – Uno degli aspetti pi importanti che tocca la bozza del contratto di governo il tema della pensioni che, in linea generale, prevede di mettere da parte la legge Fornero.

L’incontro delle idee tra M5s e Lega prevede l’introduzione della cosiddetta quota 100, e serviranno 5 miliardi per favorire l’uscita dal mercato del lavoro delle categorie attualmente escluse. Per le donne verrebbe rifinanziata l’opzione a loro dedicata, riservata per solo a chi sceglie il contributivo. Previsti, inoltre, tagli agli assegni pensionistici pari o superiori a 5mila euro netti, non giustificati dai contributi versati e pensione “di cittadinanza”.

La legge Fornero lascia il passo alla “Quota 100”

Il meccanismo chiamato “Quota 100” si prepara a sostituire le peculiarit previste dalla legge Fornero. In pratica si potr andare in pensione quando la somma dell’et e degli anni di contribuzione sar pari a 100. La sostenibilit di una tale misura per tutta da definire.

Daremo fin da subito la possibilit di uscire dal lavoro quando la somma dell’et e degli anni di contributi del lavoratore almeno pari a 100, con l’obiettivo di consentire il raggiungimento dell’et pensionabile con 41 anni di anzianit contributiva, tenuto altres conto dei lavoratori impegnati in mansioni usuranti spiega la bozza di contratto.

Riordino del sistema del welfare

Necessario anche il riordino del sistema del welfare grazie alla separazione tra previdenza e assistenza.
 Sar prorogata la misura sperimentale “opzione donna” che permette alle lavoratrici con 57-58 anni e 35 anni di contributi di andare in quiescenza subito, scegliendo il regime contributivo. La misura sperimentale sar prorogata utilizzando le risorse disponibili.

Leggi anche M5S e Lega: ecco il contratto di governo

Fonte: Studio Cataldi