fbpx
 

Reddito di cittadinanza: come richiederlo

Reddito di cittadinanza: come richiederlo

Si potrà fare domanda per il reddito di cittadinanza (Rdc) sia online che presso Poste e CAF. Sarà l’Inps a verificare la sussistenza dei requisiti, mentre l’importo sarà erogato su una carta prepagata

  1. Reddito di cittadinanza: cos’è
  2. Reddito di cittadinanza: i beneficiari
  3. Reddito di cittadinanza: come si richiede
  4. La card Rdc
  5. Cosa succede dopo l’accettazione

Reddito di cittadinanza: cos’è

Reddito di cittadinanza: i beneficiari

È, inoltre richiesta la residenza in Italia da almeno 10 anni al momento della presentazione della domanda, di cui gli ultimi due anni in modo continuativo.

Con riferimento a requisiti reddituali e patrimoniali, invece, il nucleo familiare deve possedere un ISEE inferiore a 9.360 euro annui, un valore del patrimonio immobiliare (diverso dalla prima casa di abitazione) non superiore a 30.000 euro annui e un valore del patrimonio mobiliare non superiore a 6.000 euro annui che può arrivare fino a 20.000 per le famiglie con persone disabili.

Con riferimento al godimento di beni durevoli, inoltre, nessun componente della famiglia dovrà essere intestatario a qualunque titolo o avere piena disponibilità di autoveicoli immatricolati la prima volta nei sei mesi antecedenti la richiesta, ovvero di autoveicoli di cilindrata superiore a 1.600 cc, nonché motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc, immatricolati la prima volta nei due anni antecedenti, fatti salvi gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è prevista una agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilità.

Neppure sarà consentito essere intestatario o avere disponibilità di navi e imbarcazioni da diporto e il diritto al RdC sarà escluso anche nei confronti dei nuclei familiari aventi tra i componenti soggetti disoccupati a seguito di dimissioni volontarie nei 12 mesi successivi alla data delle dimissioni, fatte salve quelle per giusta causa.

Reddito di cittadinanza: come si richiede

Nel dettaglio, dunque, il Reddito di Cittadinanza si potrà richiedere online, presentando domanda tramite il sito ufficiale oppure, in alternativa, con l’ausilio di CAF o Poste italiane, sia direttamente all’ufficio postale che in via telematica. Sarà l’INPS che, successivamente, verificherà la sussistenza dei requisiti, ai fini del riconoscimento del veneficio, tenendo conto delle informazioni disponibili nei propri database e archivi e in quelle delle amministrazioni collegate.

Con riferimento alle informazioni già dichiarate dal nucleo familiare a fini ISEE, il modulo di domanda rimanderà alla corrispondente DSU, a cui la domanda sarà successivamente associata dall’INPS. Con un successivo provvedimento dell’INPS, sentito il Ministero del Lavoro, saranno approvati il modulo di domanda e il modello di comunicazione dei redditi.

La card Rdc

Cosa succede dopo l’accettazione

Saranno esonerati dal sottoscrivere il Patto per il Lavoro e il Patto di Inclusione gli individui con disabilità tale da non consentire un accesso al mondo del lavoro, nonché le persone che assistono figli di età inferiore ai 3 anni oppure individui non autosufficienti.

Fonte: Studio Cataldi